23 febbraio 2012

Lotusphere 2012: Business Gets Social

IBM fortifica la Social Enterprise


Dal Lotusphere 2012 tenutosi a Orlando, in Florida, è uscito un mondo nuovo: Social, Mobile, Cloud. Ecco le principali novità annunciate e i plus di quanto visto e sentito dal team di Tecla.it che ha preso parte all’evento Oltreoceano.

5 messaggi chiave da Lotusphere 2012

1. Annunci e “buzz”  in chiave social
La prossima versione di Lotus Notes Domino (sarà la 9.0), ora ribattezzata Lotus Notes Social Edition, trarrà vantaggio dall'utilizzo delle OpenSocial API, un open standard supportato da gran parte dei soggetti della comunità web, ad esempio LinkedIn e Yahoo. OpenSocial definisce le API comuni per le applicazioni social sui diversi siti web. Con i consueti strumenti JavaScript e HTML, gli sviluppatori potranno così creare delle Apps che consentono di accedere agli amici che si hanno in una determinata piattaforma sociale e di tenere aggiornati i feeds.

2. Produttività elevata a potenza: il nuovo plug-in per Notes
Il ruolo degli strumenti di produttività (Lotus Notes in primis) è stato completamente ripensato in chiave social, stravolgendo anche la modalità di utilizzo di questi tool, che possono diventare più collaborativi se installati su un server, senza che sulla propria macchina serva altro che un Web browser, a prescindere dal sistema operativo utilizzato. In occasione della Sessione Generale di apertura, IBM ha illustrato la possibilità di lanciare le applicazioni di Notes su Firefox senza necessità di modifiche, anche se non si ha un client per Notes installato. Questa importante innovazione offrirà molte possibilità a quelle aziende che intendono eliminare il client per Notes. Il plug-in funziona con diversi browser - Explorer, Firefox, probabilmente un altro ancora - e consente di lanciare le applicazioni Notes sul browser senza alcun tipo di intervento necessario. Il plug-in deve essere scaricato una volta sola (“one time download” molto simile alle modalità Adobe Acrobat): una volta installato, il browser può accedere direttamente alle applicazioni di Notes.

3. Il lato Mobile non può mancare
Grazie agli strumenti standard che IBM ripropone anche nell'approccio “mobile”, rendendo disponibili per Apple - Android - Windows Phone (introdotta dopo la partnership strategica tra Microsoft e Nokia) e RIM con BlackBerry, 44 nuove applicazioni gratuite rilasciate nel 2011 nei vari App Store sulla scena. Di queste, 21 fanno riferimento a strumenti collaborativi.
Lotus Traveler continua a crescere.
Lotus Traveler - il tool che permette di leggere la posta dal proprio smartphone - continua a rappresentare un elemento qualificante del pacchetto Lotus Notes. IBM ha dedicato diverse sessioni, compresa una jumpstart session, per aiutare i clienti ad implementare Lotus Traveler. Uno degli annunci maggiormente apprezzati è che il team di Traveler sta lavorando per dotare i server  di un sistema di fail-over, cosa non possibile nell’attuale architettura.

4.  Cloud & Collaboration
IBM ha svelato la versione beta di IBM Docs, precedentemente conosciuto come LotusLive Symphony. La versione beta è disponibile su Lotus Greenhouse. IBM Docs - completamente cloud-based - è un set di strumenti per la produzione di documenti “social” – processore word, spreadsheet, strumento per le presentazioni – focalizzato sulla necessità di condivisione e produttività tipici della Collaboration. Gli utenti IBM Docs potranno salvare documenti nella IBM SmartCloud Engage (precedentemente nominata LotusLive Engage), co-editare documenti in tempo reale o gestire in modo semplificato la produzione di documenti “team – based”, grazie alla possibilità di assegnare sezioni particolari dei documenti ai singoli utenti in modo da poter lavorare ciascuno singolarmente e agevolando la gestione delle diverse revisioni.

5. IBM Connections
La spina dorsale degli annunci in chiave Social ha riguardato IBM Connections. Per la quarta generazione di questo prodotto si è lavorato sulla creazione dei flussi di notizie, sulla posta elettronica e sull'analitica della piattaforma. IBM Connections è il social software che consente di interagire con tutti i soggetti presenti nel proprio network lavorativo: colleghi, clienti e partner. È prevista una crescente integrazione tra Notes e Connections per mettere a disposizione degli utenti una vera e propria dashboard di collaborazione sociale. Ad esempio, attraverso l’integrazione di Lotus Notes è possibile trascinare un’e-mail in un’attività di Connections e discuterne con i colleghi in una “finestra” specifica. Ciò favorirà un migliore coinvolgimento del team e una panoramica più completa dei progetti, riducendo la presenza di allegati nella casella di posta.

> Hanno scelto la tecnologia IBM Lotus:
Kerakoll
Lamborghini
> Vuoi conoscere i servizi di Tecla.it per la Social Collaboration? Contattaci
> Guarda il video della Sessione di Apertura di Lotusphere 2012


----