20 luglio 2012

Shopping Digitale: un italiano su sei acquista online

I dati presentati in occasione dell’eCommerce Forum 2012 evidenziano uno scenario di grande vivacità e di opportunità ancora da sfruttare.

Key facts

Nonostante i consumi in calo, l’eCommerce in Italia continua a crescere a doppia cifra (2011: + 19% - fonte: Osservatori.net Politecnico di Milano). Turismo, Assicurazioni, Moda, Elettronica trainano le vendite, ma i tassi di crescita riguardano in modo trasversale tutti i comparti merceologici.

Possibilità di comparare i prezzi, scelta più ampia, offerte imperdibili presenti solo sul web sono alcuni degli elementi decisivi per i consumatori.

All’orizzonte si stanno affacciando altri driver in grado di orientare le scelte dei digital shopper e sui quali è opportuno riflettere.

Tecnologia e Social

Accessibilità, capacità di coinvolgere l’utente, integrazione tra store fisico – store virtuale, condivisione di recensioni, immagini e commenti sui social network sono parametri di cui sempre più bisognerà  tenere conto per gestire in modo efficace un digital shop.

Mobile Commerce (+120% le vendite da Smartphone nel 2011), Social Commerce, Customer Experience, Cross-channel Commerce: la frontiera dell’eCommerce è in continua espansione.

Il “ritardo” italiano

Una performance che contrasta con le difficoltà attraversate dal retail fisico e che ha fatto entrare di prepotenza il tema eCommerce nell’Agenda Digitale del Paese.

L’Italia infatti denuncia ritardi condizionati dalle infrastrutture, ma anche da una minore familiarità con il Web: il 15% degli italiani acquista sul web (43% media UE) e solo il 5% delle aziende utilizza l’eCommerce come canale di vendita (15% media UE).

Per le aziende è una sfida carica di opportunità: nuovi mercati che si aprono (vendite estere online una delle voci più dinamiche: +32%), nuovi segmenti di consumatori, costi operativi ridotti.
Ma non semplice: margini ridotti, molteplicità di variabili in gioco.

Individuare la migliore combinazione di tecnologia, tool e strategia rappresenta il fattore chiave per il successo di un sito eCommerce.

Il “cuore” dell’eCommerce

La scelta della piattaforma eCommerce rappresenta uno degli aspetti prioritari dell’intero processo.

Funzionalità, marketing tools, integrazione con i device in Mobilità e con il mondo Social sono alcuni dei parametri valutativi che gli eCommerce Manager devono considerare nella scelta di quello che a ragione viene definito il “cuore” di ogni progetto eCommerce.

Un interessante studio condotto da Power Retail, società di consulenza australiana dedicata al retail online e multicanale, offre insights e best practice relativamente alla gamma di soluzioni disponibili e al corretto approccio metodologico da seguire nella costruzione di un progetto eCommerce o nella redifinizione di uno esistente.

“eCommerce platforms” Special Report

Il report si rivolge principalmente agli eCommerce Manager e agli eMarketer fornendo una check list degli aspetti chiave da considerare nella scelta: caratteristiche della piattaforma, elementi di system integration, considerazioni multichannel, integrazione con il marketing, valutazioni interne al business, ...

Indica i “must have” delle piattaforme in termini di funzionalità e di capacità di raggiungere i diversi “consumer touchpoints”.

Illustra nel dettaglio gli step procedurali e le tempistiche da seguire nelle fasi di realizzazione del progetto: dallo sviluppo della strategia fino al lancio del sito.

Fornisce indicazioni specifiche su come condurre le fasi di “partner selection” indicando nel dettaglio i contenuti da inserire nel “Request for Proposal” da sottoporre ai candidati selezionati.

Da ultimo lo studio mette a confronto funzionalità chiave e principali vantaggi delle piattaforme leader di mercato secondo la classifica stilata dall’ultimo Forrester Wave Report, tra cui IBM WebSphere Commerce, Hybris, ATG, …





Per il download del Report completo clicca qui

Scopri di più sulle soluzioni Tecla per l'eCommerce